Blog

AL VIA ANCHE A FIRENZE LA PRIMA EDIZIONE DEI “CROSS CULTURAL TRAINING”

Firenze, 15 marzo 2019. Fornire un’esperienzail più personalizzata possibile è alla base di una shopping experience di successo. Per poter raggiungere questo obiettivo è necessario partire dalla chiave di tutto: la formazione. Ed è per questo che GlobalBlue, società leader nei servizi di Tax Free Shopping, ha ideato i suoi nuovi “Cross Cultural Training”in partnership con Poliedro.

CISET: IL TURISMO CULTURALE IN ITALIA VALE 21 MILIARDI DI EURO

Ventuno miliardi di euro, il 66% della spesa totale internazionale, è  il valore del turismo culturale  per l’Italia secondo i dati presentati dal Ciset a TourismA, il Salone di Firenze su archeologia e beni culturali. Nel dettaglio, sono 55 milioni i visitatori che nel 2018 hanno deciso di visitare i beni culturali statali (monumenti, musei, parchi archeologici etc), un dato cresciuto in 5 anni del +44% rispetto ai 38 milioni del 2013.

TAX CREDIT 2019: ONLINE IL PORTALE PER LE ISTANZE

E’ attivo il portale del Mipaaft per la presentazione delle istanze per accedere alle agevolazioni del Tax credit riqualificazione. Il termine degli inserimenti è fissato per il 21 marzo, mentre per il click day si dovrà aspettare il 3 aprile. credito d’imposta copre le spese di riqualificazione effettuate nelle strutture alberghiere nel corso del 2018. 

OSSERVATORIO POLIMI: IL TURISMO DIGITALE CRESCE DELL'8% E RAGGIUNGE I 14,2 MILIARDI DI EURO

Nel 2018 il mercato dei viaggi  è cresciuto del  2%, arrivando a valere 58,3 miliardi di euro, con una crescita notevole della componente digitale. È quanto emerge dalla ricerca presentata dal Politecnico di Milano nel corso della VII edizione dell'Osservatorio Innovazione Digitale nel Turismo della School of Management. La componente digitale, del valore complessivo di 14,2 miliardi di euro, vale il 24% del mercato ed è cresciuta dell'8% rispetto al 2017. In questo segmento i trasporti si confermano la categoria di acquisto principale (61%), seguiti da alloggi (29%) e pacchetti (10%). Il canale diretto rappresenta ancora il 71% ma aumenta l'incidenza del transato dei canali indiretti: la quota di mercato delle Ota e dei vari aggregatori  è pari al 29%. Crescono le prenotazione via mobile che rappresentano il 18% delle transazioni digitali quando solo 4 anni fa, nel 2014, erano ferme al 3%; la crescita sul 2017 è stata pari al 46%. ( Per maggiori informaz ...

I “nuovi voucher” nel turismo: i chiarimenti dell’INPS

come noto, nel 2017 sono stati aboliti per legge i c.d. voucher i quali sono stati sostituiti dal nuovo istituto delle prestazioni occasionali, distinte nel libretto famiglia e nel contratto di prestazione occasionale (art. 54-bis del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50). I c.d. “nuovi voucher” hanno avuto scarsa utilizzazione anche a causa della gestione burocratica ed amministrativa. Al fine di agevolare e rendere più snello l’uso di questo strumento in alcuni settori (agricoltura, turismo, enti locali), l’art. 2-bis del D.L. 12 luglio 2018, n. 87 (c.d. Decreto Dignità), introdotto in sede di conversione dalla legge 9 agosto 2018, n. 96, ha apportato alcune novità all’istituto ed ha creato un apposito regime per le aziende alberghiere e per le strutture ricettive del settore che abbiano alle proprie dipendenze fino a otto lavoratori a tempo indeterminato. In particolare, si prevede uno snellimento delle informazioni che l’utilizzatore deve ...

I “nuovi voucher” nel turismo: i chiarimenti dell’INPS

Nel 2017 sono stati aboliti per legge i c.d. voucher i quali sono stati sostituiti dal nuovo istituto delle prestazioni occasionali, distinte nel libretto famiglia e nel contratto di prestazione occasionale (art. 54-bis del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50). I c.d. “nuovi voucher” hanno avuto scarsa utilizzazione anche a causa della gestione burocratica ed amministrativa. Al fine di agevolare e rendere più snello l’uso di questo strumento in alcuni settori (agricoltura, turismo, enti locali), l’art. 2-bis del D.L. 12 luglio 2018, n. 87 (c.d. Decreto Dignità), introdotto in sede di conversione dalla legge 9 agosto 2018, n. 96, ha apportato alcune novità all’istituto ed ha creato un apposito regime per le aziende alberghiere e per le strutture ricettive del settore che abbiano alle proprie dipendenze fino a otto lavoratori a tempo indeterminato. In particolare, si prevede uno snellimento delle informazioni che l’utilizzatore deve fornire al ...

Decreto dignità: le principali novità apportate dalla legge di conversione

Come previsto dalla legge, il Decreto Dignità è stato sottoposto ai due rami del Parlamento per la sua conversione in legge. La legge di conversione (legge di conversione 9 agosto 2018, n. 96) è stata pubblicata in Gazzetta ufficiale in data 11 agosto 2018. Nel percorso parlamentare sono stati presentati numerosi emendamenti nei confronti del Decreto Dignità di cui solo alcuni accolti. Per quanto concerne le misure relative al diritto del lavoro, le principali novità apportate dalla legge di conversione al testo originario del Decreto Dignità varato dal Consiglio dei Ministri sono le seguenti. Contratto a tempo determinato La principale novità introdotta dalla legge di conversione riguarda la disciplina del periodo transitorio. Il testo originario del Decreto prevedeva che le nuove norme relative alla necessità di indicare la causale in caso di contratto avente durata superiore a 12 mesi o in caso di proroga o rinnovo superiore a dodici mesi si applicassero ai  contratti&n ...